INFORMATIVA: Questo sito utilizza solo cookie tecnici per migliorare l'uso dei servizi da parte dei suoi utenti. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
   
 

Giovedì
29 Giu 2017

Santi Pietro e Paolo Apostoli

Luna: Fra 2 gg
Primo Quarto

Chi va a caccia senza cani, torna a casa senza lepri.
Meteo nel Salento: temp. 33 °C, Umid. rel. 49%, Mezzogiorno (7.20 m/s, Vento moderato), press. 1009 hPa
 
 Home » A Tarvisio...
Contatta Japigia.comJapigia e' su facebook: clicca mi piaceSegui Japigia su TwitterRSSNews FeederCerca sul Circuito Japigia

A Tarvisio...

A Tarvisio riaperta a tempo di record la telecabina del Monte Lussari

 Tarvisio (Ud) - Promotur S.p.A. comunica che, dopo l'incendio dell'8 novembre 2005, la telecabina del Monte Lussari è tornata in piena attività da giovedì 19 gennaio 2006.

L'impianto del Monte Lussari è rimasto chiuso 72 giorni.

Immediatamente dopo l’incendio, Promotur ha costituito una speciale task force composta dalle migliori professionalità aziendali e dai migliori tecnici impiantistici disponibili sul mercato, coordinati dal Direttore. Il 10 novembre era già stata completata la programmazione delle risorse umane e l’individuazione delle ditte indispensabili e disponibili ad operare in condizioni di emergenza, con orario continuato su un cantiere in quota raggiungibile da fondovalle solo con elicotteri o con mezzi battipista.

La programmazione operativa è stata implementata con un sistema di monitoraggio degli approvvigionamenti del tipo “just in time”, applicato alle attrezzature, alla logistica di cantiere ed alle parti impiantistiche.  Fattore critico di successo e novità assoluta nel panorama di settore è stata la decisione di Promotur di integrare nel proprio processo di ricostruzione le filiere di produzione della ditta costruttrice dell’impianto funiviario (Leitner s.p.a. di Vipiteno) e delle altre imprese selezionate, realizzando un esempio concreto ed efficace di “supply-chain” cliente-fornitore focalizzata su un obiettivo condiviso: ricostruire a regola d’arte ed in tempi veloci l’intero impianto.

Con il 19 novembre l’intera filiera produttiva era organizzata e sotto contratto, con un piano di carico che prevedeva l’inizio dei collaudi a fine gennaio 2006.

Particolare impegno ha richiesto il rifacimento delle fune speciale di 6.700 m. per 75 tonnellate di peso, che è stato completato nel minimo tempo tecnico possibile da una fabbrica francese, la Trafile Europe, che ha impegnato tutte le sue risorse di fabbricazione per completare la fornitura entro fine anno 2005, assicurando con mezzi propri anche il trasporto speciale a Tarvisio, dall’alta Savoia francese, via Traforo del Monte Bianco

Le opere di ripristino in cantiere sono state avviate immediatamente dopo il dissequestro delle aree incidentate, avvenuto in più momenti successivi, grazie alla sensibilità degli organi inquirenti:

  • in data 21 novembre 2005 è stato autorizzato il primo accesso limitato alla zona impianti funiviari;
  • due giorni dopo, il 23 novembre, è avvenuto il dissequestro della linea e delle sue componenti (fune portante e traente, piloni e rulliere);
  • il 3 dicembre è stata data autorizzazione per accedere all’area della cabina di comando, completamente distrutta;
  • ed in ultimo, il 12 dicembre sono stati tolti i sigilli alle aree di transito della stazione ed alle aree di servizio al pubblico.

Nelle zone dissequestrate le squadre di ingegneri, tecnici specialisti di impianti ed operai, sincronizzate e motivate, hanno lavorato su 3 turni giornalieri, festivi compresi, iniziando con la bonifica ambientale, lo smontaggio e smaltimento dei componenti incendiati, per proseguire con le prove statiche dell’edificio e dei cementi armati, le prove metallurgiche e magnetoscopiche delle parti meccaniche, sino alle successive attività di montaggio e ripristino degli impianti funiviari, cablaggi e quadri elettrici.

Attività svolte con precisione, competenza e puntualità sia sulle parti ricostruite in loco sia sulle componenti di nuova fabbricazione trasportate in quota da elicotteri e da mezzi battipista.

I collaudi fatti da una Commissione mista del Ministero dei Trasporti e della Regione Friuli Venezia Giulia si sono ultimati il 13 gennaio sera e le operazioni di rifinitura si sono esaurite il 18 gennaio pomeriggio, con un anticipo di 2 settimane sul piano iniziale.

Dal 19 gennaio 2006 sono quindi ritornate a disposizione del pubblico sia il trasporto persone sul Monte Lussari che l’intero demanio sciabile sottostante, costituito da:

  • la pista Di Prampero, la più bella delle Alpi Orientali definita anche pista “rossa” con una lunghezza di 4.000 mt. e dislivello di 950 mt., servita direttamente dalla telecabina del M.te Lussari.
  • la pista Alpe Limerza, destinata a gare ed allenamenti in quota, definita anche pista “nera” con una lunghezza di 1.100 mt. e dislivello di 286 mt., servita a valle dalla altra telecabina Misconca.

La telecabina del M.te Lussari è ora riaperta al pubblico servizio con le modalità già annunciate in precedenza:

  • servizio diurno, tutti i giorni con apertura in orario 9.00- 16.00
  • servizio in notturna, il martedì, giovedì e venerdì sera in orario 20.00 - 23.0 con skipass notturno a 16 Euro, ridotto del 50% per gli abbonati stagionali e gli abbonamenti skipass Alpe Adria.

Per informazioni :

Promotur Tel: +39 0432 573957, Fax +39 0432 574010.

Comunicato segnalato da: Studio Agorà

Questo articolo è in linea grazie a:

speciale vacanze nel salentoSituata a Casarano, nel centro del Salento, Casa Julia è sicuramente il posto ideale dove trascorrere le vostre prossime vacanze.

Questo spazio è disponibile per ospitare la Vostra Azienda o Struttura ricettiva. Per maggiori informazioni contattateci...

Documento creato il 21/08/2006 (14:08)
Ultima modifica del 21/08/2006 (14:08)

Fortune Cookie...

La superbia moltiplica i nostri nemici e mette in fuga i nostri amici.
Il salento che lavora
Japigia di Paola Beatrice Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata e servizi turistici.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni, contatti, suggerimenti: Contattateci!
Copyright e info legge 62/01 - Privacy e Cookie
Partita I.V.A 03471880752 - R.E.A. CCIAA Le/224124