INFORMATIVA: Questo sito utilizza solo cookie tecnici per migliorare l'uso dei servizi da parte dei suoi utenti. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
   
 

Mercoledì
18 Set 2019

San Giuseppe da Copertino

Luna: Fra 3 gg
Ultimo Quarto

E' meglio pagare e poco avere che molto avere e sempre dovere.
Meteo nel Salento: temp. 13 °C, Umid. rel. 67%, Scirocco (6.69 m/s, Vento moderato), press. 1003 hPa
 
 Home » I Comuni » Parabita » L'Unità d'Italia
Contatta Japigia.comJapigia e' su facebook: clicca mi piaceSegui Japigia su TwitterRSSNews FeederCerca sul Circuito Japigia

L'Unità d'Italia

Unità d'Italia

(Testo gentilmente concesso a Japigia dal Dr. Cosimo Muci.)

Parabita torre dell orologioCon l'unificazione d'Italia del 1861 le reazioni borbonico-clericali, che si ebbero in tutto il Mezzogiorno, non mancarono di avere effetti deleteri in Terra d'Otranto.

Tali manifestazioni d'intolleranza politica furono alimentate non solo da vecchi soldati sbandati, da delinquenti comuni, ma soprattutto dalla occulta interferenza clericale e dall'opera di retrivi baroni del vecchio regime borbonico, che, dai provvedimenti del nuovo governo, paventavano lesioni ai propri interessi.

Da ciò non uscì indenne Parabita dove, il benestante Tommaso Muia, convocati i suoi coloni e un folto gruppo di agricoltori e di braccianti, si diresse, alla loro testa, come risulta dal rapporto delle Guardie Nazionali, verso la piazza del Castello, lanciando accuse verso Garibaldi e il Re Vittorio Emanuele.

Brigantaggio

A questo tipo di reazioni, nello sesso tempo, si accompagna il brigantaggio; diverso da quello a scopo prettamente politico delle regioni settentrionali, essendo basato sulla delinquenza comune.

Rosario Parata, detto lo "Sturno", fece vivere a Parabita anche questo increscioso fenomeno, che dal punto di vista economico, non contribuì di certo a migliorare la già precaria situazione in cui versava.

Documento creato il 05/05/2004 (20:38)
Ultima modifica del 11/03/2011 (17:33)
No al ritorno del nucleare!
Japigia di Paola Beatrice Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata e servizi turistici.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni, contatti, suggerimenti: Contattateci!
Copyright e info legge 62/01 - Privacy e Cookie
Partita I.V.A 03471880752 - R.E.A. CCIAA Le/224124