INFORMATIVA: Questo sito utilizza solo cookie tecnici per migliorare l'uso dei servizi da parte dei suoi utenti. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
   
 

Domenica
24 Giu 2018

Natività di San Giovanni Battista Profeta e martire

Luna: 4 gg dopo
Primo Quarto

Chi non sa tacere, non sa parlare.
Meteo nel Salento: temp. 13 °C, Umid. rel. 67%, Scirocco (6.69 m/s, Vento moderato), press. 1003 hPa
 
 Home » I Comuni » Ruffano » Grotta della Trinità
Contatta Japigia.comJapigia e' su facebook: clicca mi piaceSegui Japigia su TwitterRSSNews FeederCerca sul Circuito Japigia

Grotta della Trinità

Carta d'identità

  • denominazione locale: Grotta della Trinità;
  • posizione nel Catasto delle Grotte della Puglia: Pu 1636;
  • comune: Ruffano;
  • provincia: Lecce;
  • località: Buffalelle;
  • cartografia: carta IGM (serie 25/V) F° 223 IV NE "Ugento";
  • coordinate geografiche: longitudine: 5° 44' 19" E, latitudine: 39° 59'45" N;
  • quota: 168 metri s.l.m.;
  • sviluppo planimetrico: 22,50 metri;
  • sviluppo spaziale: 23 metri;
  • dislivello negativo: - 3,90 metri;
  • profondità: 3,90 metri;
  • terreno geologico: calcari di Melissano;
  • rilevamento topografico: a cura di Domenico Lorusso (G. S. Ruvese), Salvatore Inguscio; Emanuela Rossi; Stefania Pulli (G. S. Ruvese);
  • date del rilevamento topografico: 10 aprile 2004;
  • strumenti usati: bussola KB-14/360R Suunto, clinometro PM-5/360PC Suunto, Altimetro Escape 203 Suunto, doppio decametro in fettuccia di plastica.
planimetria grotta della trinità
(Fig. 13 Planimetria)

Posta quasi alla sommità della serra a 168 m di altitudine, la grotta della Trinità (fig. 13), inizialmente nominata grotta dell'Eternità, è meno conosciuta di quella del Crocefisso ma altrettanto importante per le testimonianze di frequentazione umana che risalgono al neolitico. Si tratta di un unico grande cavernone (fig. 14) lungo complessivamente 23 m, alto nel tratto iniziale 4 e in quello finale 7 m. È largo dai 5 ai 9 m.

grotta della trinità
(Fig. 14 grotta della Trinità)

L'ingresso, chiuso da una cancellata dietro la quale si notano i resti di un antico muro, immette nella parte iniziale che è anche la più alta. Le pareti laterali portano i resti di affreschi, violentati da enormi chiodi e colpi di piccozza (fig. 15).

grotta della trinità
(Fig. 15 Affreschi nella grotta della Trinità)

Su uno di essi si riesce a fatica a scorgere il volto di una madonna. Uno stretto passaggio addossato alla parete destra, porta alla parte più profonda della grotta (dislivello di - 4 m), dove alcuni anni fa gli archeologi hanno effettuato scavi, rinvenendo materiale risalente al neolitico, come la ceramica di tipo "Diana" bruno grigiastra, utilizzata per scodelle e ciotole, ma soprattutto ceramica tricromia (Ingravallo, 1999) detta così perché presenta il rosso e il nero di bande, su uno sfondo grigio. Questa tipologia di ceramica è stata trovata, in Salento, solo in poche grotte. La grotta ha restituito anche reperti del Bronzo ma soprattutto messapici, tra i quali alcuni frammenti con decorazioni geometriche e altri con foglie cuoriformi.

Non ci sono state pause nella frequentazione della grotta come testimoniano i tanti frammenti di lucerne, olle e ciotole medioevali.

La grotta successivamente è stata utilizzata dai monaci, a partire dal secolo IX, come luogo dove isolarsi e pregare. Successivamente all'XI secolo ebbe anche la funzione di chiesa; attualmente è in uno stato di totale abbandono e funge da deposito attrezzi.

Emanuela Rossi, Salvatore Inguscio, Domenico Lorusso, Stefania Pulli, Giuseppe De Nuzzo

Gruppo Speleologico Leccese 'Ndronico, via Regina Isabella, 7 -73100 Lecce - Gruppo Speleologico Ruvese, via Romanello, 31 - 70037 Ruvo di Puglia (Ba) - Gruppo di Ricerca pinodenuzzo.com

Note: le foto di fig. 3,4,5,6,7,14,15,16 e 17 sono di Mimmo Lorusso. Le foto di fig. 8,9,10,11, sono di Luciano Margari.

Articolo concesso da Emanuela Rossi e Salvatore Inguscio

Documento creato il 07/04/2006 (21:54)
Ultima modifica del 07/04/2006 (21:54)

 

Articoli collegati, per maggior approfondimento:

Altro su questo portale Internet:

  1. I graffiti rupestri,
    (http://japigia.com/le/ruffano/index.shtml?A=av_ruffan3)
    I graffiti rupestri nella grotta del Crocefisso
  2. Le grotte di Ruffano,
    (http://japigia.com/le/ruffano/index.shtml?A=av_ruffano)
    Le grotte di Ruffano: il Crocefisso
  3. Grotta del Crocefisso ,
    (http://japigia.com/le/ruffano/index.shtml?A=av_ruffan2)
    Grotta del Crocefisso (o di S. Costantina)
  4. Grotta di Santa Lucia,
    (http://japigia.com/le/ruffano/index.shtml?A=av_ruffan5)
    Grotta di Santa Lucia
No al ritorno del nucleare!
Japigia di Paola Beatrice Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata e servizi turistici.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni, contatti, suggerimenti: Contattateci!
Copyright e info legge 62/01 - Privacy e Cookie
Partita I.V.A 03471880752 - R.E.A. CCIAA Le/224124