INFORMATIVA: Questo sito utilizza solo cookie tecnici per migliorare l'uso dei servizi da parte dei suoi utenti. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
   
 

Lunedì
19 Feb 2018

Beato Corrado Confalonieri da Piacenza Eremita, Terziario francescano

Luna: Fra 3 gg
Primo Quarto

Per quanto allunghi il collo l'oca non diverrà mai cigno
Meteo nel Salento: temp. 11 °C, Umid. rel. 87%, Grecale (2.57 m/s, Brezza leggera), press. 1011 hPa
 
 Home »  Agenti di commercio
Contatta Japigia.comJapigia e' su facebook: clicca mi piaceSegui Japigia su TwitterRSSNews FeederCerca sul Circuito Japigia

Agenti di commercio

Nuove leggi che tutelino la categoria

Agenti di commercio: intervento radicale per nuove leggi che tutelino la categoria contrattualmente debole.

Lo "Sportello dei Diritti" della Provincia di Lecce, ha da sempre improntato la propria azione alla difesa dei diritti dei cittadini. In tale ambito rientra l'attività di assistenza e tutela anche sul tema occupazionale e dell'evoluzione del mondo del lavoro fortemente in cambiamento, alla luce della maggiore integrazione richiesta agli Stati membri dell'Europa (considerando che gli scambi devono effettuarsi in condizioni analoghe e quelle di un mercato unico che impone il ravvicinamento dei sistemi giuridici nella misura necessaria al buon funzionamento di tale mercato comune).

Pertanto, si fa promotore delle iniziative più opportune tese ad armonizzare una volta per tutte le norme in materia di conflitti di leggi nel campo della rappresentanza commerciale con una proposta di legge ad hoc.

Le condizioni attuali in cui si muove infatti una categoria, quella degli agenti di commercio, è di forte debolezza contrattuale rispetto al datore di lavoro nonostante gli ultimi contratti intersindacali siglati nel 2002 che anno recepito in buona parte (in forte ritardo) la Direttiva 86/653 CEE dopo 14 anni dal penultimo accordo siglato nel 1988. Sono oltre un milione gli agenti di commercio, prevalentemente persone fisiche che svolgono l'attività in forma quasi sempre e prevalentemente "individuale" e quindi con determinato apporto personale seppure non sino al punto da renderla del tutto parificabile al lavoratore para subordinato.

Ma è anche vero che salvo pochi casi l'Agente di commercio non può essere definito "neanche imprenditore" proprio per la debolezza contrattuale nei confronti delle "Case Mandanti" e per come svolge l'attività..

Ebbene verifichiamo i contratti di agenzia che vengono "fatti firmare" e di come viene svolta l’attività I contratti non vengono mai discussi in quanto sottoposti già preconfezionati pronti per la "firma" e contenenti già in partenza tutte le tutele chiamate "patti in deroga" (in realtà come si diceva non essendoci nessuna discussione preliminare non esiste che un mero imbonimento, alla faccia degli accordi dell'A.E.C. e delle Direttive Europee" con palese aggiramento degli stessi ) chiaramente a favore della "proponente", scarsamente impugnabili in giudizio (sono innumerevoli i contenziosi finiti nelle aule dei tribunali già intasati per altri tipi di dispute, le sentenze degli stessi e della stessa Cassazione confermando che il C.C. surroga di fatto molte questioni di "Equità" violate a monte con le modalità succitate)

Circa lo svolgimento dell’attività la stessa e’ pianificata dalla "mandante". Infatti molti Agenti operano con orari e giorni prestabiliti per poter svolgere la propria attività per il raggiungimento del Budget (l'Azienda impone anche nei contratti che il non raggiungimento del Budget è causa di "revoca"): attenzione però perchè in tal caso l'Agente si trova spesso a lavorare molto oltre l'orario che sembra opportuno.

Inoltre oppressivi ed ossessivi sono di frequente l’interventi dei Responsabili Commerciali a cui di norma un agente risponde. Da quest’ultima considerazione nasce l’esigenza di rendere paritario, così come sancito ad esempio dalla Costituzione (ex art 2) circa il diritto alla salute del cittadino, la prestazione lavorativa dell'agente, sicuramente vittima" forse più del lavoratore dipendente di vessazioni e prepotenze sottaciute per paura di ritorsioni e pertanto inseribile sotto il "profilo" del "Mobbing" Lecce, 20 giugno 2006 L'Assessore al "Mediterraneo" con delega allo "Sportello dei Diritti" Carlo Madaro
SPORTELLO DEI DIRITTI SERVIZI IMMIGRAZIONE SALENTO viale Marche n° 17 73100 LECCE tel.e fax 0832/34270

Comunicato segnalato da Carlo Madaro

Documento creato il 24/06/2006 (20:46)
Ultima modifica del 24/06/2006 (20:46)

Fortune Cookie...

Gli amici falsi sono come i fagioli: parlano dietro
Il salento che lavora
Japigia di Paola Beatrice Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata e servizi turistici.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni, contatti, suggerimenti: Contattateci!
Copyright e info legge 62/01 - Privacy e Cookie
Partita I.V.A 03471880752 - R.E.A. CCIAA Le/224124