INFORMATIVA: Questo sito utilizza solo cookie tecnici per migliorare l'uso dei servizi da parte dei suoi utenti. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
   
 

Sabato
17 Nov 2018

Sant' Elisabetta d'Ungheria Religiosa

Luna: 2 gg dopo
Primo Quarto

Chi troppo vuole, niente ha
Meteo nel Salento: temp. 13 °C, Umid. rel. 67%, Scirocco (6.69 m/s, Vento moderato), press. 1003 hPa
 
 Home » Ientu te Cinema
Contatta Japigia.comJapigia e' su facebook: clicca mi piaceSegui Japigia su TwitterRSSNews FeederCerca sul Circuito Japigia

Archivio 2007

mostra altre voci

Ientu te Cinema

14/30 Aprile - 10/16 Giugno 2007

Carta d'Identità del Festival-Laboratorio Ientu te Cinema

Ientu te Cinema (Vento di Cinema) nasce nell’officina di idee "Lampade e Carboni", giovane associazione culturale che si avvale dell’iniziativa di tre operatori culturali salentini, con percorsi differenti nello spettacolo e nella cultura: Chiara Idrusa Scrimieri, videomaker (Idrusa s.a.s./Progetti per la comunicazione), Daniele Cortese, operatore culturale (Approdosalento, periodico indipendente di politica, attualità, cultura, sport e spettacolo), Gianluigi Petrucelli, titolare e gestore dei Cinema Teatri Riuniti di Gallipoli.

L’Associazione Lampade e Carboni - che ricorda la preistoria del cinema, il barlume delle idee, il privilegio di una dimensione artigianale del lavoro- si prefigge di organizzare progetti culturali che promuovano le arti visive e individua nell'audiovisivo il luogo di sperimentazione e di incontro tra le personalità creative che vogliano cimentarsi in esperienze laboratoriali, formative e produttive sempre diverse.

Ientu te Cinema è un Festival creativo e propone la doppia formula di Festival-Laboratorio del Cinema e dell'Audiovisivo: un'esperienza formativa per i giovani aspiranti autori che, sperimentando linguaggi e idee, vogliano confrontarsi con un laboratorio pratico e collettivo, attraversare sul campo le fasi di costruzione di un prodotto audiovisivo e infine usufruire di una proposta didattica stimolante che li metta in contatto con professionisti del cinema e dell'audiovisivo.

Promuovendo parallelamente l'approfondimento della cultura cinematografica attraverso rassegne a tema sul cinema contemporaneo, dibattiti pubblici e incontri con gli autori, Ientu te Cinema si prefigge di dar vita a un’officina creativa per le energie, le professionalità e le risorse produttive del cinema, dell’audiovisivo e del multimediale del Salento facendo del territorio gallipolino il suo interlocutore principale, non solo perché punta ad attrarvi una significativa utenza di addetti ai lavori e appassionati del cinema in un periodo dell’anno solitamente trascurato dall’afflusso turistico, ma perché conta di coinvolgere attivamente la cittadinanza a costruire nel tempo una realtà laboratoriale permanente, un luogo operativo per le idee e la creatività, un centro di produzione di contenuti, cultura e spettacolo utili alla promozione dello stesso territorio. Per questo il Festival Ientu te Cinema punta a crescere in dialogo con esso e a stimolare il partenariato delle Istituzioni locali, delle Associazioni, delle Fondazioni e delle Imprese sensibili alle tematiche del territorio e del sociale, oltre che a cercare collaborazioni con le nascenti o già affermate realtà salentine, attive nella promozione e nella produzione della cultura audiovisiva.

Prima Edizione 2007

  • 14-30 APRILE LABORATORIO "I CORTI DELLE CORTI" in collaborazione con il Cinema del Reale di Galatone
  • 19-30 APRILE. LABORATORIO DELL'AUDIOVISIVO "I Corti delle Corti", a cura della direzione artistica del Festival.
  • 20-24 APRILE. SEMINARIO-LABORATORIO "Filmare il Reale", tenuto da Paolo Pisanelli del Laboratorio di Comunicazione Bigsur di Lecce.

"I Corti delle Corti"

Per il primo anno di vita Ientu te Cinema propone un Laboratorio nel centro storico di Gallipoli intorno al tema urbano, architettonico e sociale delle corti.

Il bando di concorso chiama i giovani aspiranti autori a partecipare alla realizzazione di un cortometraggio (max 10 min) documentario, fiction o frutto dell’integrazione tra più registri espressivi all’interno della corte che gli verrà assegnata da un elenco precedentemente stabilito.

La corte, unità minima urbana e scrigno pieno di sorprese in un centro storico come quello di Gallipoli, tuttora vissuto e valorizzato dalla presenza viva dei suoi abitanti originari, propone nella sua struttura architettonica l'identità di un luogo di scambio e di relazione, conserva tracce della memoria, apre scorci sorprendenti di grande valore storico-artistico, allude a fenomenologie di condivisione sociale, invita alla sosta e alla ricerca di percorsi evocativi fuori dai tracciati più frequentati del centro storico.

La corte è dunque un microcosmo vivo e segreto, il contesto ideale per fermarsi a guardare, ad ascoltare le storie che già vivono nel paese e nel suo immaginario e aspettano di essere raccontate.

I partecipanti elaboreranno l’idea, la sceneggiatura e il tipo di racconto insieme agli abitanti della corte, indispensabili punti di riferimento per la conoscenza storica e umana del territorio e per la stessa ispirazione.

Il Laboratorio è aperto a un numero di 15 partecipanti, ognuno dei quali potrà portare con sé un numero massimo di 3 collaboratori. I partecipanti, alla fine delle riprese, provvederanno a montare in proprio i cortometraggi che confluiranno nel concorso programmato per il Festival dal 10 al 16 giugno.

Ai primi 3 classificati sarà assegnato un premio rispettivamente di 1.000,00/800,00/500,00 euro e tutti i corti realizzati saranno pubblicati in dvd come archivio dell’attività del Festival e come operazione promozionale per il territorio di Gallipoli.

"I CORTI DELLE CORTI" è in collaborazione con il Cinema del Reale di Galatone, all'interno della cui manifestazione (luglio 2007) sarà proiettata una selezione dei lavori realizzati nel Laboratorio.

10-16 GIUGNO FESTIVAL "IENTU TE CINEMA"

  • Proiezione pubblica dei Cortometraggi prodotti nel Laboratorio "I corti delle corti" e premiazione dei vincitori.
  • Rassegna sulla Cinematografia del Territorio/Incontri con gli autori: ospiti della rassegna i giurati del concorso, professionisti del cinema e dell'audiovisivo, che metteranno a disposizione dei partecipanti e di un incontro con l'autore aperto al pubblico la propria esperienza professionale. A breve la pubblicazione, sul sito del Festival, del programma dettagliato della rassegna e delle iniziative del Festival e l'elenco dei giurati del concorso ospiti degli incontri con gli autori.
  • Anteprima del Film documento sulla città e i bambini di Gallipoli "Gallipoli, città dei bambini" (titolo provvisorio) realizzato da Chiara Idrusa Scrimieri.
  • Mostra Fotografica di Sergio Stamerra: "Sutt'acqua e sutta Ientu- ritratti di gente di mare", ricerca fotografica dal set del film "Gallipoli, città dei bambini" a cura di Idrusa/Progetti per la comunicazione.

Comunicato segnalato da: Chiara Idrusa Scrimieri

Documento creato il 01/02/2007 (13:29)
Ultima modifica del 28/06/2007 (15:10)

Fortune Cookie...

Quando è alta la passione è bassa la ragione
No al ritorno del nucleare!
Japigia di Paola Beatrice Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata e servizi turistici.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni, contatti, suggerimenti: Contattateci!
Copyright e info legge 62/01 - Privacy e Cookie
Partita I.V.A 03471880752 - R.E.A. CCIAA Le/224124