INFORMATIVA: Questo sito utilizza solo cookie tecnici per migliorare l'uso dei servizi da parte dei suoi utenti. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
   
 

Mercoledì
21 Feb 2018

San Pier Damiani Vescovo e dottore della Chiesa

Luna: Fra 1 gg
Primo Quarto

I secondi pensieri sono i migliori
Meteo nel Salento: temp. 11 °C, Umid. rel. 87%, Grecale (3.60 m/s, Brezza tesa), press. 1005 hPa
 
 Home » La Festa del Gusto
Contatta Japigia.comJapigia e' su facebook: clicca mi piaceSegui Japigia su TwitterRSSNews FeederCerca sul Circuito Japigia

Archivio 2006

mostra altre voci

La Festa del Gusto

16, 17 e 18 Giugno 2006

La Festa del Gusto – Sapori e profumi della Dolceterra - 16, 17 e 18 Giugno.

Prato Sesia ed il suo territorio si possono definire una terra di confine tra il Novarese e la Valsesia dove montagne e pianura si fondono in dolci declivi collinari. Queste terre, dove la risaia ha lasciato spazio alla vite ed al castagno, hanno maturato nel corso dei secoli tradizioni enogastronomiche e popolari particolarmente ricche, mutuando il meglio da entrambe le realtà.

La Pro Loco di Prato Sesia ripropone presso l'area festeggiamenti in piazza Europa la quinta edizione nei giorni 16, 17 e 18 giugno della "Festa del Gusto - Sapori e profumi della Dolceterra" che ha l'intento di far riscoprire le nostre contrade, ricche d'arte, di cultura popolare, di una enogastronomia importante e preziosa, fornendo al visitatore spunti divertenti, intriganti e affascinanti per perlustrare e scoprire un intero territorio, tra pianura e collina: "La Dolceterra Novarese".

L'elemento caratterizzante della manifestazione saranno i prodotti tipici: salumi, formaggi, vini e miele saranno proposti in particolari degustazioni. E’ stato riservato uno spazio particolare alle produzioni locali più tradizionali salam d'la duja, mocetta, fidighina, insaccati di struzzo dell'allevamento del paese, tome e gorgonzola DOP, prodotti e stagionati a Prato, "frachet" (formaggio fresco locale).

Naturalmente, non sono stati dimenticati i vini perché Prato ricade nell'area delle "colline novaresi" e sul suo territorio si produce il Boca DOC. E poi la coltura della vigna è stata la coltivazione prevalente nel nostro passato recente, quando economia e tradizioni erano indissolubilmente legate al ciclo della vendemmia.

Riscoprire e far conoscere le tradizioni del nostro territorio è elemento fondamentale per conservare l'identità di un luogo, così come tramandare alcuni sapori e profumi è un po' come salvare un'opera d'arte. Per questo, alcuni dei piatti proposti saranno accompagnati da marmellata di menta, erba officinale che non mancava mai nell’orto delle nostre nonne, e dall’olio di noci. La coltivazione delle noci, oltre al frutto, dava principalmente l’olio per consumo alimentare e per l’illuminazione, ed era così diffusa che nell’ottocento, Prato Sesia era definito "il paese delle noci" (Claudio Sagliaschi – 1800-1814 Prato Sesia ed altri luoghi durante l’occupazione Napoleonica).

Festa Patronale di San Bernardo

Domenica 18 giugno è anche la ricorrenza della Festa Patronale di San Bernardo. Come consuetudine ci sarà la solenne Messa alle ore 10.30 con processione per le vie del paese con il simulacro del Santo.

Mentre alle ore 15 sempre di Domenica 18 giugno, da Piazza Europa partiranno le visite guidate alle principali attrattive storiche e artistiche del paese con l'apertura di alcuni siti normalmente chiusi al pubblico: Chiesa della B. V. di Lourdes (1631), Chiesa parrocchiale di S. Bernardo (XIV – XVII sec) – Natività (1590-1592) di Pietro Renolfi – Cappella del Rosario (1648) di Giacinto Gimignani. Cappella di S. Marta – Affreschi (XVI sec) della scuola di Gaudenzio Ferrari. Oratorio di S. Sebastiano (XV – XVIII sec) – Affresco (XV sec) di Tommaso Cagnoli. Chiesa della B. V. della Quercia (1646) – con pregevole pala di Giacinto Gimignani. Il caratteristico Arco di pietra. Sulla collina del Castello la Torre (XI - XII sec), la Chiesa Natività della Vergine – Affreschi (XV sec) di Iohannes de Campo, Resti del castello (XIV sec) e uno stupendo Panorama dell’abitato, delle Alpi e del monte Fenera. Ed infine uno dei pochi mulini ormai rimasti nella zona.

E alle ore 17 aprirà la cucina per assaporare la "Merenda Valsesiana" presso l'area festeggiamenti Spettacoli e appuntamenti musicali (tutti ad ingresso libero).

16 Giugno

16 Giugno – Venerdì ore 19,30 La manifestazione si apre all’insegna di un "gemellaggio": i sapori e i profumi dei prodotti della Dolceterra si incontrano con la tradizione pastorale e contadina della cucina sarda. Solo per questa serata potrete gustare il tipico maialino da latte cotto alla brace. Si consiglia la prenotazione

Apertura mostra fotografica "Ricordi e immagini di Prato" Ore 21,00 inizio finali concorso PRATO MUSIC FESTIVAL Al termine premiazione.

17 Giugno

17 Giugno - Sabato ore 19,30 Riscoprire e far conoscere le tradizioni del nostro territorio è elemento fondamentale per conservare l’identità di un luogo, così come tramandare alcuni sapori e profumi è un po' come salvare un'opera d'arte.Per questo sarà possibile assaggiare formaggi e salumi del nostro territorio e dell’eccellenza piemontese, proposti in particolari degustazioni accompagnati dalla tipica confettura alla menta. Naturalmente, non mancheranno i consueti piatti delle nostre sagre.

Apertura mostra fotografica "Ricordi e immagini di Prato" Ore 21,30 SETTIMA ONDATributo ai Nomadi Questo complesso è nato in Valsesia nella primavera del 2005 dall’interesse appassionato per la musica dei Nomadi; non solo per i motivi e i testi, ma anche e soprattutto per i temi trattati nelle loro canzoni e per il messaggio che il celebre gruppo propone con successo da oltre quarant’anni.

Proprio In funzione di questo hanno voluto scegliersi come nome il titolo di una famosa canzone del glorioso complesso dei Nomadi: SETTIMA ONDA.

Il gruppo è composto da sei elementi, tutti animati dello stesso spirito e con requisiti di professionalità, qualità e comprovata esperienza musicale. - Loris Poletti alla batteria e percussioni, pur essendo il più giovane è l’anima e il cuore ritmico del gruppo, è il più promettente per le sue alte doti potenzialità di batterista e percussionista di talento, - Maurizio Crozzoletto alle tastiere, voce e chitarra acustica, è un musicista eclettico ed affermato, noto per la sua bravura, ma anche per la sua simpatia. - Maurizio Milani alle tastiere e voce, è bravo e ricco di esperienza e capacità musicali, - Marco Mosconi alla chitarra elettrica, allenato ed abile strumentista è preparato e competente, - Giorgio Piga al basso, ha una forte sensibilità musicale derivata dalla sua ventennale esperienza, - Claudio Rodighiero alla voce, è il cemento del gruppo: famoso in Valsesia e con esperienze a livello nazionale, unisce alle doti di cantante, musicista e presentatore la non facile capacità di intrattenere e saper animare ogni tipo di manifestazione con una “verve” carica di allegria e originalità.

Con i presupposti di passione per la musica e professionalità dei suoi elementi, SETTIMA ONDA ha presto raggiunto livelli qualitativi tali da interessare immediatamente gli imprenditori locali che si sono accaparrati il loro debutto permettendoci già di apprezzarli a Postua, Foresto, Borgosesia, Serravalle, Quarona, Prarolo, Carega, Cellio ecc. Altre manifestazioni sono già state programmate ma ancora in fase di definizione.

Non solo il repertorio di SETTIMA ONDA è tratto dalla produzione del celebre complesso dei Nomadi, ma come ai Nomadi, anche ai nostri musicisti non manca la volontà di essere presenti nell’ambito del sociale. Ogni anno si impegnano in un concerto benefico che nel 2005 è stato riservato all’Associazione ONLUS Villa Rolandi di Quarona.

18 Giugno

18 Giugno – Domenica Arte cultura e sapori Dalle ore 15,00 sarà possibile effettuare le visite guidate alle principali attrattive storiche e artistiche del paese e visitare la mostra "Ricordi e immagini di Prato"

Alle ore 17,00 merenda tipica valsesiana Ore 19,30 specialità della serata: degustazione della Paniscia Nel corso della serata “ricordiamo” i 15 anni della Pro Loco Ore 21:30: NO WAY OUT in concerto: Per la seconda volta nella nostra zona direttamente da Torino, non perdetevi la cover band – NO WAY OUT Una COVER BAND di 13 ELEMENTI, spettacolare solo a vedersi, in cui spicca una selezione di fiati di 6 elementi (una piccola Big Band!!), un trio di voci che si integrano e amalgamano alla perfezione e una sezione ritmica che raggruppa il nucleo storico e più consolidato del gruppo.

Ecco la formazione: 3 voci, una maschile e due femminili, basso,batteria, chitarra, tastiere, 1 sax tenore, 1 sax baritono, 3 trombe, 1 trombone. Ore per ballare e emozionarsi rituffandosi negli anni 60-70-80 attraverso un viaggio all’insegna del divertimento e del movimento, che parte da brani classici e storici del soul e del R’n’b più conosciuto e apprezzato, che passa attraverso le colonne sonore dei films che hanno spopolato e contraddistinto quegli anni, che non può toccare le hit più ballabili della Dance 70-80 e che termina con l’energico e indimenticabile rock and roll degli anni 60. La band nasce nel 1991 e dopo numerose variazioni dell’organico, si orienta verso il genere attuale proposto ormai da cinque anni.

Ma è in questi ultimi due anni, che grazie all’apporto fornito da una sezione fiati completa e di un prezioso lavoro di perfezionamento sulle voci, si è giunti ad uno spettacolo pregevole e coinvolgente che segna l’inizio vero e proprio del progetto NWO.

Gli arrangiamenti, l’interpretazione e l’energia nell’esecuzione sono la forza dello spettacolo… il sound, il ritmo, il genere favoriscono l’impatto sul pubblico. Dopo aver "varcato" i palchi più conosciuti del Live Torinese, il consenso arriva anche dai numerosi concerti nelle restanti province del Piemonte e della Valle d’Aosta. Ricordiamo la partecipazione al Porretta Soul Festival in provincia diBologna nel Luglio 2003, come rappresentati, nel genere, delle band piemontesi.

Per ulteriori informazioni o prenotazioni: AssociazioneTuristica Pro Loco di Prato Sesia Via Fra Dolcino 16- C.P. 52 – 28077 Prato Sesia (no) – tel. 0163 851215.

Comunicato segnalato dalla Pro Loco di Prato Sesia

Documento creato il 20/06/2006 (13:24)
Ultima modifica del 20/06/2006 (13:24)
No al ritorno del nucleare!
Japigia di Paola Beatrice Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata e servizi turistici.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni, contatti, suggerimenti: Contattateci!
Copyright e info legge 62/01 - Privacy e Cookie
Partita I.V.A 03471880752 - R.E.A. CCIAA Le/224124