INFORMATIVA: Questo sito utilizza solo cookie tecnici per migliorare l'uso dei servizi da parte dei suoi utenti. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
   
 

Martedì
20 Feb 2018

Sant' Eleuterio di Tournai Vescovo

Luna: Fra 2 gg
Primo Quarto

Un cuore lieto e forte vince l'amara sorte
Meteo nel Salento: temp. 10 °C, Umid. rel. 87%, Levante (2.06 m/s, Brezza leggera), press. 1007 hPa
 
 Home » Folkest, musica e turismo
Contatta Japigia.comJapigia e' su facebook: clicca mi piaceSegui Japigia su TwitterRSSNews FeederCerca sul Circuito Japigia

Archivio 2005

mostra altre voci

Folkest, musica e turismo

International Folk Festival 7-31 Luglio 2005

Giunto alla sua 27° edizione (che si svolgerà dal 7 al 31 luglio 2005) il Folkest si conferma uno dei più importanti festival di musica folk d'Italia. La sua storia è ricca di partecipazioni illustri (Bob Dylan, Joan Baez, Mark Knopfler, Hevia, Joe Cocker, Jethro Tull, Alan Stivell, Chieftains, Byrds, Van Morrison, Fairport Convention, Fabrizio De Andrè, Angelo Branduardi, Miriam Makeba, Noa, Carlos Nunez...) che hanno attirato in terra friulana decine di migliaia di spettatori provenienti da ogni parte d'Italia e d'Europa.

Le caratteristiche più significative del Folkest sono infatti la sua internazionalità, che si esprime attraverso la provenienza dai cinque continenti degli artisti invitati e delle musiche etniche da loro proposte, il carattere cosmopolita del suo pubblico, ma anche per la sua innata vocazione itinerante che lo conduce non solo a toccare varie zone del Friuli Venezia Giulia ma anche di Istria, Carinzia, Veneto.

Ogni anno, oltre cinquanta fra le più belle location del Friuli Venezia Giulia e delle regioni circostanti (parchi, ville, castelli, piazze, luoghi naturalistici) vengono individuate per ospitare i concerti di Folkest che così diventano oggetto di un turismo culturale tutto particolare, che abbina lo spettacolo musicale ai valori artistici del luogo.

Numeri dell'edizione 2005

55 gruppi, 300 artisti, 62 serate, per un totale di 95 esibizioni, sono solo alcuni numeri dell'edizione 2005. Tra i grandi nomi della musica folk spiccano: gli aficionados, Carlos Nuńez, Riccardo Tesi, Vízönto, Noarn Groove, Morrigan's Wake, Vincenzo Zitello; i grandi chitarristi, Franco Morone, Paolo Bonfanti, Mike Sponza & Central Europe Blues Convention; il ritorno di alcuni big, Jefferson Airplane, Omara Portuondo, Country Joe McDonald, Big Brother & The Holding Company; i cantautori Francesco De Gregori, Davide Van de Sfroos, Avitabile e i Bottari, Avion Travel. E tra le novità: Ska Cubano, Dohl Foundation, Tom McConville e Pauline Cato.

Sarà possibile assistere inoltre ad alcune produzioni speciali (Glauco Venier con l'omaggio a Frank Zappa, Suoni dal Mondo, Mike Sponza & Central Europe Blues Convention, Acqua, Foco e vento di Riccardo Tesi) e incontri con l'autore (Franco Morone, Tom McConville, Pauline Cato).

Il pubblico potrà infine riascoltare i vincitori del concorso Suonare a Folkest: De Simone, Martinez & Moneta, Ararad Group, Abnoba.

Folkest in Festa

Al termine delle tre settimane di fase itinerante, da alcuni anni viene proposto "Folkest in Festa", festival nel festival che si svolge per quattro giorni nelle piazze e nei borghi di Spilimbergo: decine di concerti gratuiti, allestiti su quattro palchi, esposizioni di strumenti musicali, seminari didattici e dibattiti, incontri culturali di spessore internazionale, artisti di strada... il tutto bagnato da una folla spesso traboccante che trasforma la stupenda città del mosaico in una grandiosa kermesse musicale e culturale.

La magia di Folkest è pronta quindi a ripetersi ancora una volta. Una magia che coinvolge pubblico e artisti, luoghi e note musicali che trasformano la regione Friuli Venezia Giulia nella cornice ideale per un evento culturale e artistico capace di essere teatro di episodi destinati a diventare leggenda, come quando Joan Baez prese in prestito una bicicletta per pedalare in libertà mezz'ora lungo le vie di Spilimbergo... o Noa con il figlioletto di 2 anni tra le braccia, seduta sul selciato della Piazza che ascolta un gruppo Palestinese...

Per informazioni: Folkest Festival, tel. 0427 51230

Comunicato segnalato da Studio Agorà

Documento creato il 27/01/2006 (11:40)
Ultima modifica del 27/01/2006 (11:40)

Fortune Cookie...

Chi è svelto a mangiare è svelto a lavorare.
No al ritorno del nucleare!
Japigia di Paola Beatrice Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata e servizi turistici.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni, contatti, suggerimenti: Contattateci!
Copyright e info legge 62/01 - Privacy e Cookie
Partita I.V.A 03471880752 - R.E.A. CCIAA Le/224124