INFORMATIVA: Questo sito utilizza solo cookie tecnici per migliorare l'uso dei servizi da parte dei suoi utenti. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
   
 

Sabato
15 Dic 2018

Santa Virginia Centurione Bracelli

Luna: 1 gg dopo
Primo Quarto

Nel monastero altrui non si va con le proprie leggi.
Meteo nel Salento: temp. 13 C, Umid. rel. 67%, Scirocco (6.69 m/s, Vento moderato), press. 1003 hPa
 
 Home » Jazz e Wine
Contatta Japigia.comJapigia e' su facebook: clicca mi piaceSegui Japigia su TwitterRSSNews FeederCerca sul Circuito Japigia

Archivio 2005

mostra altre voci

Jazz e Wine

Dal 28 al 30 ottobre 2005.

Il 28-29-30 ottobre, al Teatro Comunale di Cormòns (Gorizia), in scena l'ottava edizione di Jazz & Wine of Peace 2005, il festival del jazz più ricco di bollicine.

Sul palco si esibiranno, negli otto concerti previsti, musicisti jazz, etno-jazz e world music di fama internazionale, in esclusiva per l'Italia.
Emozionante e coinvolgente il cartellone in programma.

In apertura, venerdì 28 ottobre ore 20.30, lo show dei TRIGON, una stupefacente miscela di danze popolari dei Balcani, di dolci ballate moldave-rumene e di jazz moderno. Il gruppo, capitanato dallo straordinario Anatol Stefanet, definito dalla stampa internazionale il "Jimi Hendrix della viola", si esibisce per la prima volta in Italia in esclusiva per Jazz & Wine of Peace.

DAVE HOLLAND QUINTET in concerto

Nella formazione Vali Boghean, Dorel Burlacu e Gary Tverdohleb. Seguirà il concerto di DAVE HOLLAND QUINTET, l' espressione di uno stile ritmico ed innovativo. Al contrabbasso Dave Holland, la cui tecnica e creatività appaiono impressionanti. Un sorprendente itinerario frutto di un'esperienza legata ai maggiori eventi "creativi" con i big del Jazz: Miles Davis, Chick Corea, Sam Rivers, Anthony Braxton, Jack DeJohnette e Pat Metheny solo per citare alcuni nomi. Il quintetto è composto dagli affermati Robin Eubanks e Steve Nelson e da new entry nell'olimpo del jazz quali il batterista Nate Smith ed il promettente Chris Potter.

Primo appuntamento

Sabato 29 ottobre il primo appuntamento (ore 11.00) è nell'incantevole scenario di Medana, in Slovenia, con la performance del trio RAINFOREST 21. Per la prima volta in Italia ed in esclusiva per Jazz&Wine of Peace 2005 il trio, che ha entusiasmato il pubblico di tutta Europa, è in perfetta sintonia con lo spirito multietnico del festival. Le esibizioni, totalmente improvvisate, della più grande violinista indiana Anupriya, del mago inglese del contrabbasso a sette corde Paul Rogers e del batterista jazz statunitense Joe Gallivan, regalano momenti magici e di alta poesia. In serata (ore 20.30) al Teatro Comunale di Cormòns il concerto di DAVE LIEBMAN "QUEST". Liebman, definito dalla stampa internazionale "uno dei sassofonisti più importanti della musica contemporanea", sarà a Cormòns, nell'unica data italiana, per presentare il progetto più importante della sua carriera, organizzato con l'amico pianista Richie Beirach.

La sezione ritmica è qui affidata a Ron McClure (double bass) e Billy Hart (drums). Segue l'esibizione di WORLD SAXOPHONE QUARTET uno dei migliori ensemble attualmente in circolazione. Il quartet propone, con una freschezza che lascia storditi, l'ennesimo tributo al mitico chitarrista di Seattle Jimi Hendrix. Sul palco David Murray (tenor saxophone, bass clarinet), Steve Potts: (alto saxophone) Hamiet Bluiett: (baritone saxophone) Bruce Williams (curved soprano & alto saxophones), Craig Harris (trombone, didjeridoo), Matthew Garrison (electric bass) e Lee Pearson: drums).

30 ottobre

Domenica 30 ottobre un matinée (ore 11.00) con FAVATA, DI BONAVENTURA, GANDHI. Enzo Favata, musicista sardo tra i più attivi nel panorama musicale italiano ed internazionale, è alla continua ricerca di linguaggi musicali in grado di miscelare la cultura arcaica con l'idea innovativa contemporanea. Si destreggia, con perfetta abilità, tra i suoni emessi dal sax soprano e tenore, dal clarinetto basso, alle launeddas e ad altri strumenti a fiato della Sardegna.

La recentissima creazione "Inner roads" coinvolge due dei suoi più fedeli collaboratori: Daniele Di Bonaventura, musicista marchigiano di formazione classica, oggi considerato uno dei migliori solisti europei di bandonéon, e il friulano U.T. Gandhi, uno dei più ricercati batteristi italiani, qui alle prese con le percussioni. La musica del trio, basata essenzialmente sull'improvvisazione, è permeata da umori tipicamente mediterranei che trasmettono momenti d'intenso lirismo.

In serata alle 20.30 - il concerto di DAVE DOUGLAS, trombettista newyorkese tra i più eclettici nello scenario jazzistico americano. Si distingue per la straordinaria abilità tecnica e per la continua "rilettura" di stili musicali senza mai abbandonare i principi base del jazz. In programma "Keystone" con Marcus Strickland (tenor sax), Adam Benjamin (fender rodhes), Brad Jones (bass), Gene Lake ( drums ) e DJ Olive (turntables).

Matrimonio ideale tra jazz, musica cubana e world music

Chiuderà la manifestazione OMAR SOSA QUINTET, ovvero il matrimonio ideale tra jazz, musica cubana e world music, il tutto impreziosito da ritmi africani. Omar Sosa, pianista eccezionale, prende spunto da Cuba, la sua terra d'origine, per allargare gli orizzonti musicali in Sud America (in particolare in Ecuador) e negli Stati Uniti, dove sperimenta nuove forme con i musicisti dell'area californiana. Sul palco Miguel "Anga" Diaz (congas, percussion), Luis Depestre (alto & tenor saxophone), Childo Thomas:(bass) e Marque Gilmore (drums).

L'ingresso a due concerti, con posti numerati, nelle serate del 28-29 e 30 0ttobre è di euro 25 (ridotto euro 23), mentre per il concerto dei Trigon, Favata-Di Bonaventura-Ghandi è di euro 10. L'abbonamento per le tre giornate del festival è di 70 euro.

Prevendite: Cormòns: Jazz & Wine le bar, via Matteotti 78 (tel. 328-8648899) Trieste: Music Club, p.zza Vol. Giuliani 1/C

Degustazioni guidate

Da segnalare inoltre la preziosa cornice di manifestazioni organizzate in occasione di Jazz&Wine of Peace Festival 2005, quali le degustazioni guidate presso la Cantina Produttori di Cormòns, main sponsor del festival; l'esposizione collettiva MMMArt2005 degli artisti partecipanti al Simposio internazionale di arti figurative di Medana (Slovenia); il workshop fotografico e le mostre a tema sul mondo della musica e del jazz; le visite guidate alla riscoperta dei luoghi più significativi della cultura italiana e slovena; i mercatini del collezionismo musicale, i concerti per le strade, e gli assaggi di prodotti tipici.

Jazz&Wine of Peace Festival è un'iniziativa promossa dal Circolo Controtempo, che possiede un'esperienza più che decennale nella creazione di eventi "jazz & dintorni". Controtempo si distingue sia per la grande capacità propositiva sia per l'elevata qualità e originalità delle scelte artistiche. I concerti organizzati da Controtempo hanno sempre riscosso un notevole successo da parte del pubblico proveniente da tutte le regioni italiane e dai paesi vicini (Austria, Slovenia, Croazia, Germania).

Per informazioni:

Ufficio Stampa Lucia Siliprandi;
AGORA' di Marina Tagliaferri Via Matteotti 7034071 Cormons (GO) tel: +39 0481/62385 fax +39 0481/630339

Comunicato segnalato da Studio Agorà

Documento creato il 02/11/2005 (20:19)
Ultima modifica del 02/11/2005 (20:19)

Fortune Cookie...

Per chi vuol essere libero non c`è catena che tenga.
No al ritorno del nucleare!
Japigia di Paola Beatrice Arcano, Casarano (Lecce)
Realizzazione siti Internet, Portali, Grafica computerizzata e servizi turistici.
E' vietato il plagio, anche parziale, dei contenuti del sito.
Per informazioni, contatti, suggerimenti: Contattateci!
Copyright e info legge 62/01 - Privacy e Cookie
Partita I.V.A 03471880752 - R.E.A. CCIAA Le/224124